Segnalazione: Arte, fotografia e femminismo. Una mostra.

Altra misura.
Arte, fotografia e femminismo 
in Italia negli anni Settanta

 

Frittelli Arte Contemporanea, Firenze

a cura di Raffaella Perna

Tomaso Binga Diane Bond Lisetta Carmi Nicole Gravier Ketty La Rocca Lucia Marcucci Paola Mattioli Libera Mazzoleni
Verita Monselles Anna Oberto Cloti Ricciardi
con performance di Tomaso Binga e Libera Mazzoleni

La mostra propone un’ampia panoramica del lavoro di undici artiste italiane, o attive stabilmente nel nostro Paese, che negli anni Settanta hanno scelto la fotografia come medium privilegiato per esplorare i nessi tra corpo e identità femminile e per rivendicare le istanze del personale e del vissuto.

Il titolo è un omaggio all’omonima esposizione curata da Romana Loda nel 1976 a Falconara: una mostra “minore”, lontana dalle capitali dell’arte, scelta per ricordare l’impegno di chi, all’epoca, ha sostenuto e promosso la sperimentazione al femminile.

Insieme a una ricca raccolta di documenti legati alla storia del femminismo (libri, riviste, manifesti ecc.), in mostra sono esposte per la prima volta le maquette originali di Ci vediamo mercoledì. Gli altri giorni ci immaginiamo – Bundi Alberti, Diana Bond, Mercedes Cuman, Paola Mattioli, Adriana Monti, Silvia Truppi – libro fotografico pubblicato da Mazzotta nel 1978, che comprende materiali individuali ed esperienze collettive dedicate all’immagine femminile e al rapporto tra donne.

inaugurazione sabato 21 novembre ore 18

apertura: dal 21 novembre 2015 all’8 marzo 2016

orario: lun-sab 10-13 15.30-19.30 | dom e festivi su appuntamento
Frittelli Arte Contemporanea – Firenze, Via Val Di Marina 15 Tel 055.410153