Io Teodora

IO TEODORA
Memoria di una imperatrice
di Francesca Minguzzi

“Io Teodora, Imperatrice d’Oriente, vorrei essere ricordata come una donna autorevole, che conosce la cosa pubblica, le astuzie necessarie al comando e alla giustizia. Vorrei che la Storia comprendesse finalmente l’influenza della mia volontà, il senso della mia azione verso altre donne e i loro destini segnati, il lavoro che ho fatto per restituire loro una dignità antica e perduta.”

Teodora, la femme fatale dell’impero bizantino, è protagonista del romanzo di Francesca Minguzzi, concepito come la memoria onniscente, affollata di personaggi e profumi, di colei che ha ispirato drammaturghi, pittori, stilisti.
Ex attrice dell’Ippodromo, in un mondo in cui le attrici-mimo vivevano una condizione molto simile a quella delle etere, poi compagna e moglie di Giustiniano, che diventerà imperatore, Teodora si rivela decisiva per le sorti dell’Impero. Oltre il topos dell’ambizione sfrenata, perpetuato da Procopio di Cesarea, il romanzo restituisce a Teodora lo spessore della sua azione politica, determinante tanto negli equilibri religiosi quanto nell’azione di sistemazione legislativa, e la ricchezza della sua personalità: il rimosso di Teodora riguarda proprio la sua presenza storica, politica, di governo. La sua libertà di scegliere una fede e di rischiare e battersi per affermarla, la sua capacità di non rinnegare la sua vita passata e anzi di tutelare le donne uguali a quella che lei era stata.

L’ A U T R I C E
Bolognese di nascita, veneziana d’adozione, dopo aver studiato Lingue in Italia e all’estero, si laurea in Storia del diritto Romano all’Università di Bologna. Da tempo collabora con il marito in campo artistico.

Dati
Io, Teodora. Memoria di un’imperatrice.
di Francesca Minguzzi
Pagine: 120
ISBN: 9788899270216
Prezzo di copertina: 12 euro