Brenda Langford Milner *

Manchester, 1918 - vivente
Download PDF

“La gente pensa che, essendo molto anziana, dovrei assumere il ruolo di professoressa emerita.
Be’, non ne ho alcuna intenzione. Sono una ficcanaso, sapete, una persona molto curiosa”
 

Pioniera nel campo delle neuroscienze cognitive e fra i fondatori della neuropsicologia clinica, Brenda Milner non si lascia scoraggiare dalla sua anziana età: a 103 anni, compiuti il 15 luglio 2021, sta ancora svelando i misteri del cervello. Brenda Langford nasce a Manchester nel 1918. A sei mesi rischia di morire a causa dell’influenza spagnola: sia lei che la madre si ammalano, ma sopravvivono.
Brenda cresce in un ambiente culturalmente stimolante. Le arti e la musica sono passioni condivise da entrambi i genitori: la madre, Leslie Doig, è una cantante, mentre il padre, Samuel Langford, è critico musicale e pianista, e si occupa dell’educazione della figlia, insegnandole anche a parlare fluentemente tedesco. La madre invece le insegna il francese. All’età di 8 anni, Brenda il padre muore di tubercolosi. Alla Withington Girls’ School, dove studia, si appassiona alla matematica. Conseguito il diploma, Brenda si iscrive a una facoltà scientifica, persuasa che sia possibile studiare le lingue e le materie umanistiche da autodidatta. Segue il corso di matematica al Newnham College di Cambridge ed è una delle 400 donne ammesse al prestigioso istituto. Tuttavia poco dopo afferma: “Non avevo passato molto tempo a Cambridge prima di rendermi conto che non mi sarei mai distinta in matematica”.
Capisce così che la matematica non è la sua strada e si dedica allo studio della psicologia. La madre supporta l’educazione di Brenda, ma non condivide la sua scelta di dedicarsi alle scienze invece che all’arte. Nonostante i dubbi della madre, Brenda si laurea in Psicologia Sperimentale all’Università di Cambridge nel 1939.
Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, Brenda viene reclutata come investigatrice per la British Air Force: si occupa di individuare e selezionare, attraverso test attitudinali, i futuri piloti di caccia e di bombardieri. In questo periodo la giovane psicologa lavora presso il Ministero dell’approvvigionamento britannico, e qui, nel 1941, incontra il futuro marito, Peter Milner, un ingegnere elettrico reclutato per la guerra. I due si sposano nel 1944; lasciano l’Inghilterra e si trasferiscono in Canada, dove Peter viene invitato a lavorare alla ricerca sull’energia atomica. 

Brenda diventa docente al Dipartimento di psicologia dell’Università di Montréal e intraprende un dottorato di ricerca con il dottor Donald Hebb, professore di psicologia alla McGill (e grande psicologo canadese). Questa collaborazione le permette di conoscere e lavorare con Wilder Penfield, neurologo presso il Montréal Neurological Institute (MNI).

Conseguito il dottorato, nel 1952, Penfield le propone di lavorare con lui e lei “seppe immediatamente che quello era il tipo di lavoro che desiderava perseguire, qualunque fossero le difficoltà”. Decide così di seguire Penfield all’MNI.
Nel 1955 lavora con il neurochirurgo americano William Scoville a una ricerca di fama mondiale:-lo studio del paziente Henry Molaison (H.M.), sottoposto a intervento chirurgico sperimentale di asportazione di parti del lobo temporale mediale (lobectomia) per trattare l’epilessia. Brenda sottopone il paziente a una serie di test e scopre una grave forma di amnesia anterograda: un disturbo di memoria a lungo termine episodico esplicito, caratterizzato dall’incapacità di apprendere nuove informazioni in modo consapevole. Tuttavia ciò che colpisce la neuropsicologa è che non tutti gli aspetti della memoria del paziente risentono in egual modo degli effetti dell’operazione.  Brenda scopre l’integrità della sua memoria procedurale: la prestazione di H.M. ai vari test migliora di giorno in giorno, nonostante non abbia alcun ricordo del compito. Brenda Milner afferma: “vedere che H.M. aveva imparato il compito alla perfezione, ma senza alcuna consapevolezza di averlo già eseguito fu una dissociazione sorprendente…  uno dei momenti emozionanti della mia vita”. 

Nel 1957 Brenda e Scoville pubblicano i risultati della ricerca nell’articolo “Loss of recent memory after bilateral hippocampal lesions sul Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry: rivista fondata nel 1920 da Samuel Alexander Kinnier Wilson, che tratta temi nel campo di neurologia, neurochirurgia e psichiatria. Brenda Milner è stata ed è tutt’oggi fonte di ispirazione per molti professionisti delle neuroscienze e della psicologia; ha ricevuto più di 20 lauree honoris causa e diversi premi, tra cui il premio Gairdner nel 2005, il premio Balzan in neuroscienze cognitive nel 2009 ed il premio Kavli in neuroscienze nel 2014. Dal 1976 è membro della Royal Society of Canada ed è la nona donna della Canadian Science and Engineering Hall of Fame.

voce a cura di Giulia Polli – Nata a Rovereto, in provincia di Trento, l’1 gennaio 1999. Laureata in “Scienze e Tecniche di Psicologia Cognitiva” e attualmente studentessa magistrale in Psicologia, indirizzo Neuroscienze, all’Università degli studi di Trento. Si dedica con passione alla neuropsicologia e allo studio del cervello: vorrebbe che diventasse la sua professione. Partecipa al gruppo SCRIBUNT: Gruppo di Scrittura di Biografie – Università di Trento (referenti Dott.ssa Maria Barbone; Dott.ssa Susanna Pedrotti; Prof.ssa Lucia Rodler).

 

Fonti, risorse bibliografiche, siti

Cavallo, F., Favilli, E. (2017). Storie della buonanotte per bambine ribelli 2. Mondadori, Milano.

Milner, B. (2015). Video History of Medicine in Canada. Neuropsychology Day – MNI/McGill.

http://www.fcihr.ca/video-history-of-canadian-medicine/dr-brenda-milner-interview-with-prof-michael-bliss/

Neuro (Montreal NeurologicalInstitute-Hospital). (2022). Brenda Milner.

https://www.mcgill.ca/neuro/about/brenda-milner (Ultima data di consultazione: 12/04/2022)

Petralia, S. (2020). Brenda Milner, la neuropsicologa che ha svelato i misteri della memoria. OggiScienza.

https://oggiscienza.it/2020/09/03/brenda-milner-neuropsicologia/ (Ultima data di consultazione: 12/04/2022)

Dickson, F., Bergeron, J. (2020). Brenda Milner. The Canadian Encyclopedia

https://www.thecanadianencyclopedia.ca/en/article/brenda-milner (Ultima data di consultazione: 12/04/2022)

 

[social_share]

NOE SCRIBUNT (coordinato da M. Barbone e L. Rodler)

Gruppo Scrittura di Biografie - Università di Trento

Leggi tutte le voci scritte da NOE SCRIBUNT (coordinato da M. Barbone e L. Rodler)