Archivi categoria: Segnalazioni

Winter schools di storia contemporanea

Sono aperte le iscrizioni al III corso della Winter school di Storia contemporanea dedicato al tema:

PROFUGHI
a cura di
SILVIA SALVATICI

Programma
Lunedì 8 gennaio
Lunedì 15 gennaio
Lunedì 22 gennaio
Lunedì 29 gennaio

Dalle 18.00 alle 19.30

Le lezioni si terranno presso:

FONDAZIONE ANIASI – Via De Amicis 17, Milano

Il corso è organizzato grazie alla collaborazione tra l’Istituto lombardo di storia contemporanea, la Fondazione Aldo Aniasi, l’Istituto nazionale Ferruccio Parri e l’Isec.

La quota di partecipazione (35 euro) pagata dagli allievi servirà esclusivamente a finanziare una nuova e originale ricerca sui temi affrontati, che verrà svolta dai giovani ricercatori coinvolti. Le ricerche verranno poi pubblicate su tutti i siti degli istituti promotori con la citazione degli allievi e delle allieve finanziatori.

Gli insegnanti possono iscriversi tramite piattaforma Sofia-MIUR per ottenere l’attestato e utilizzare il Bonus docente.

Per info: corsistorianews@gmail.com

fondazioneisec.it
fiapitalia.it
ilscmilano.it
italia-resistenza.it

Segnalazioni. Anima Mundi – La drammaturgia delle donne. Teatro Franco Parenti

Domenica 5 marzo h. 16,30-18,30
Teatro Franco Parenti
Via Pier Lombardo 14 – Milano

ANIMA MUNDI, VII ed.
La drammaturgia delle donne
Letture sceniche

Parliamo d’amore

Ideazione e regia di Ombretta di Biase

con la collaborazione di

G.A.M.
GRUPPO ATTORI MILANESI
Angelica Cacciapaglia, Domitilla Colombo. Karin De Ponti,
Silvia Gorla, Alberto Grasso, Marco Mainini, Rossella Parco, Andrea
Villaraggia

Segnalazione: “Lenor”, spettacolo dedicato a Eleonora de Fonseca Pimentel.

“Sono nata il 13 gennaio 1752. Sotto il segno del Capricorno. Credo nell’influsso delle stelle sul destino delle persone. Sono state le stelle a suggerirmi: continua, va’ avanti. E io, sin da piccola, sono stata curiosa, testarda, perseverante: pronta a prendere tempo, per poi esplodere all’improvviso. Da ragazza avevo due occhi di fuoco, ero sincera, fervida, non capivo il cinismo, volevo che le cose migliorassero, credevo che potessero migliorare, e non solo per pochi. Ero disposta a rinunciare ai miei privilegi. Forse ero ingenua. Ho combattuto.”

Dal 14 al 26 febbraio il piccolo Teatro Tordinona, in via degli Acquasparta 16 a Roma, ospita Lenòr: un solo teatrale dedicato alla rivoluzionaria del ‘700 Eleonora de Fonseca Pimentel.

Lenòr Roma per fb

 
 
 
 
 

 
 
 

Scarica qui la locandina dello spettacolo

Qui la voce dell’Enciclopedia a lei dedicata.

CineWanted – Sconti per enciclopediche ed enciclopedici.

Abbiamo ricevuto da CineWanted (Via Tertulliano 68, 20137 Milano) la segnalazione di due iniziative che vi segnaliamo.
A disposizione per le lettrici e i lettori di enciclopediadelledonne.it due voucher validi per l’ingresso in sala a prezzo ridotto.

Scaricateli dal link, stampateli e presentateli all’ingresso.

Ecco presentazione e invito:

CineWanted è un nuovo modo di vivere il cinema.
Una visione alternativa, ricercata, attenta ai contenuti di qualità. Pensata per appassionati, curiosi e per tutti coloro che vogliono vivere un’esperienza diversa.
CineWanted si fa cinema inventando per voi luoghi e situazioni sempre nuovi.
CineWanted è cinema, quello bello.

In particolare, desideriamo invitarVi alle proiezioni di A German Life – La segretaria di Goebbels
http://wantedcinema.eu/movies/a-german-life/

Siamo inoltre lieti di segnalare che nei prossimi weekend (inaugurazione il 29 gennaio p.v., c.s. in allegato) avrà luogo al CineWanted anche il Mese del Documentario con tanti titoli molto interessanti.

Per rimanere sempre aggiornati, l’ideale è mettere like alla nostra pagina FB https://www.facebook.com/CinemaWanted/?fref=ts

Voucher per A German Life – La segretaria di Goebbels

Voucher per eventi del Mese del documentario

 

Alla Casa della Memoria: Reading in musica con Valeria Palumbo

Sabato 21 gennaio 2017, ore 17.00

CASA DELLA MEMORIA
via Federico Confalonieri 14, Milano

Reading in musica 1945-­1946 (QUASI) TUTTI A CASA
«…ERA LA VITA. QUELLA DI
PRIMA. MA NON PER TUTTI…»

La guerra, la Liberazione, la pace, il processo di Norimberga Reading con musiche dal vivo.

Testo di Valeria Palumbo

Con Walter Colombo, Sonia Grandis, Carlo Rotondo e Paola Salvi

A CURA DELL’ISTITUTO LOMBARDO DI STORIA CONTEMPORANEA
Organizzazione di Simone Campanozzi

21 gennaio Casa della Memoria

21 gennaio Casa della Memoria

Segnalazione: Donne migranti si raccontano al Circolo della rosa.

Donne migranti si raccontano

sabato 10 dicembre 2016, ore 18.00
Libreria delle donne di Milano – Circolo della rosa

Donne migranti si raccontano.

Le autrici del libro (Schena Editore 2016) Angela Villani e Franca Longo presentano ritratti di donne accomunate dal desiderio di un riscatto sociale, ma anche dalla paura di perdere le proprie radici. Le canzoni o le poesie collegano le storie delle protagoniste. La drammatica vicenda di una donna siriana dei nostri giorni appare quasi speculare, per intensità, alla figura di Andromaca, l’archetipo della migrante, e a quella di Noor: il racconto ponte tra il moderno e l’antico. Il legame tra il mondo antico e l’attuale ha ispirato anche i due precedenti lavori delle autrici: Saffo & Merini. Quando le Muse parlano (Asterios 2013) e Sulle orme di Orazio. Viaggio reale e fantastico (Schena Editore 2015). Le attrici Sonia Grandis e Paola Salvi leggono frammenti di alcuni racconti.

Presente al dibattito Diana De Marchi, responsabile regionale Diritti e Legalità, coordinatrice delle e dei volontari dell’accoglienza profughi per il Comune di Milano. Introducono l’incontro Vittoria Longoni e Laura Minguzzi.

Libreria delle donne
Via Pietro Calvi, 29 – 20129 Milano
Tel.0270006265
info@libreriadelledonne.i
www.libreriadelledonne.it

LIBRERIA APERTURA STRAORDINARIA DICEMBRE

La Libreria è aperta tutte le domeniche e i giorni festivi fatta eccezione per le giornate del 25 e 26 dicembre e del 31 pomeriggio

Segnalazione. Alla Casa della Cultura: L’Islam, religione dell’Occidente

Martedì 14 Giugno 2016 ore 18.00

Casa della Cultura
Via Borgogna 3, Milano

Incontro: L’ISLAM, RELIGIONE DELL’OCCIDENTE

In occasione della presentazione del libro

L’ISLAM, RELIGIONE DELL’OCCIDENTE

di Massimo Campanini

(Mimesis edizioni)

Intervengono oltre l’autore: Mariateresa Fumagalli Beonio Brocchieri, Paolo Branca, Gian Luca Potestà

Per info:
Casa della cultura
www.casadellacultura.it
Tel. 02795567

FESTIVAL DEI DIRITTI UMANI: 3-8 Maggio alla Triennale di Milano

Festival dei diritti umani

FESTIVAL DEI DIRITTI UMANI
prima edizione
“Diritti sulla terra per la metà del cielo”
3-8 maggio 2016
Triennale di Milano
Viale Alemagna, 6

Prima edizione del Festival dedicato al tema dei diritti umani spesso violati
e ignorati. Il Festival è organizzato da Reset e prevede incontri con gli studenti, proiezioni di documentari, dibattiti e dialoghi con intellettuali e studiosi italiani e internazionali e una mostra proposta da Amnesty International.
La prima edizione è dedicata al diritto di essere donna.
Qui il programma.

Il 10 maggio presentazione del libro INCONTRARE LA VECCHIAIA a cura di Marina Piazza e Clara Mantica

Incontrare la vecchiaia

Il 10 maggio alla Casa delle Donne di Milano – Via Marsala, 8 – alle ore 18.00
presentazione del libro
INCONTRARE LA VECCHIAIA
Guadagni e perdite

Incontri e confronti tra donne proposti e accompagnati da Marina Piazza
Edito dalla LUD (Libera Università delle Donne) e curato da Marina Piazza e Clara Mantica

Dialogheranno con l’autrice Clara Mantica, Barbara Mapelli (Casa delle Donne), Concetta Brigadeci (Unione Femminile) e le donne che hanno partecipato al gruppo.

Dalla pubblicazione nel 2012 del libro di Marina Piazza L’età in più. Narrazione in fogli sparsi, è nato il progetto di tenere alla Libera Università delle Donne una serie di incontri sul tema della vecchiaia. Agli incontri – che si sono svolti in due cicli, per due anni – hanno partecipato circa venti donne, con una presenza costante e intensa.
Questo libro è la trascrizione “riveduta” di questi incontri. Naturalmente il gruppo era consapevole di un rischio: quello di perdere l’immediatezza, la chiarezza, persino la profondità, la tenerezza e l’emozione con cui ciascuna si è espressa. Abbiamo voluto correre questo rischio perché ci è parso che ci sia sete di pensieri e parole sulla vecchiaia.
E ci sembra che questo libro possa essere letto non solo da donne nostre coetanee, ma anche da uomini e da giovani e adulti perché possano sentirsi parte di un insieme che può reciprocamente arricchirsi.